Il complesso retaggio delle Residential Schools in Canada, tra ricerca della verità, archivi e memorie divise

“Un genocidio culturale”. In questi termini viene definita l’attività portata avanti nei confronti delle popolazioni indigene dalle Residential Schools, attive in Canada tra il 1876 e il 1996, nella relazione Honouring the Truth, Reconciling the Future pubblicata nel 2015 al termine dei lavori della Truth and Reconciliation Commission.

«Patrice Chéreau à l’oeuvre», tracce d’archivio su un regista rivoluzionario

Fino al prossimo 2 dicembre, gli Archives Nationales di Parigi — nel sito di Soubise, nel Marais— dedicano una ricca mostra a Patrice Chéreau (1944 – 2013), grande regista di teatro e di cinema, ricostruendone la traiettoria artistica e l’impegno culturale con una precisione filologica degna di nota, sostenuta da un vasto apparato iconografico e documentario.

La digitalizzazione di archivi e biblioteche: il Seminario internazionale di Valladolid

L'Europa custodisce un grande patrimonio culturale e naturale che è importante riferimento per la nostra identità ma può essere anche una risorsa economica. Deve quindi essere preservato, valorizzato e utilizzato, attività queste ormai imprescindibilmente legate allo sviluppo della tecnologia. Per affrontare queste tematiche in ambito internazionale e in particolare il tema della digitalizzazione di archivi e biblioteche o scorso giugno a Valladolid si è tenuto il seminario annuale del progetto CD-ETA Interreg Europe.

#IAD2018 il 9 giugno è la Giornata internazionale degli archivi!

Come ogni anno dal 2008, il 9 giugno si celebra la giornata internazionale degli archivi, un’iniziativa promossa dall’International Council on Archives (ICA) per porre l’attenzione dell’opinione pubblica, dei cittadini e delle istituzioni di tutto il mondo sugli archivi e il lavoro degli archivisti e per ricordare l’istituzione dell’ICA il 9 giugno del 1948.

Da Parigi, gli archivi del maggio '68 in mostra

A cinquant’anni dagli eventi del Maggio francese, a Parigi, tre mostre cercano di ricomporre la memoria di quei mesi di mobilitazione e di convergenza fra le lotte e le rivendicazioni di studenti e lavoratori, con punti di vista diversi fra loro, ma complementari.

Sinai Palimpsests Project (SPP): riascoltare settemila voci antiche

La biblioteca del monastero di Santa Caterina sul Monte Sinai conserva una delle più grandi collezioni di manoscritti al mondo, con più di 4.500 unità. Molti di questi manoscritti sono stati trascritti nelle diverse lingue dell'Oriente cristiano, in modo particolare greco, siriaco, georgiano, armeno e arabo.

Un progetto

 flipboard icon

Login Form

Registrati e accedi per dialogare con "Il mondo degli archivi"


Per registrarsi e autenticarsi è necessario accettare i cookies.