“Archivistica” a Firenze: riflessioni in margine alle GEP 2020

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2020, l'Archivio di Stato di Firenze e la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana hanno offerto al pubblico, online e in presenza, una declinazione "variegata" del tema ufficiale dell'evento: Imparare per la vita.

Presentate a Modena le lettere di Lucrezia Borgia

Sabato 26 settembre 2020, nel giardino dell’Archivio di Stato di Modena, è stato presentato il volume Lettere di Lucrezia Borgia (1494-1519), edizione critica di 727 lettere della duchessa estense, evento editoriale unico in Italia e non solo.

Il Fondo del Genio Civile di Roma: un patrimonio documentario legato al territorio. L’Ufficio speciale per il Tevere e l’Agro romano

L’Ufficio speciale per il Tevere e l’Agro romano viene istituito nel 1903 all’interno del Corpo reale del Genio civile della Provincia di Roma, in sostituzione dell’Ufficio tecnico speciale per la sistemazione del Tevere, costituito con decreto del Ministero dei Lavori pubblici del 28 gennaio 1876 e già preposto al Tevere urbano.

La comunicazione politica attraverso i manifesti dell’Archivio Centrale dello Stato

Tra le molte tipologie documentarie che l’Archivio Centrale dello Stato conserva nei suoi depositi sono presenti anche materiali diversi, quali cimeli, fotografie, manifesti politici. Per questi ultimi è in corso un vasto lavoro di schedatura, digitalizzazione e riordinamento, che permetterà agli studiosi interessati all’argomento di approfondire le forme di comunicazione politica in uso in special modo nel secolo scorso, e non solo.

Le porte sempre aperte dell'Archivio storico CGIL

Lo scorso 8 marzo chiudevano i Musei, le Biblioteche e gli Archivi di tutta Italia. Sbarrate le porte, il mondo della cultura si è aperto a modalità alternative di fruizione, sfruttando le possibilità offerte dagli strumenti digitali e reagendo con prontezza e creatività alla chiusura forzata lavorando da remoto alle attività di ricerca, catalogazione e comunicazione di contenuti on line.

Contare, raccontare, mostrare. Imago pietatis alla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna

Sul portale Una città per gli archivi la mostra virtuale Archivi e Arte Contemporanea offre la possibilità di accedere online agli esiti del progetto artistico Imago Pietatis, un percorso di reintepretazione dell’apparato iconografico che accompagna i grandi registri contabili dell’archivio del Monte di Pietà di Bologna, 138 registri di grande formato dei secoli XVI-XVII.

Un progetto

 flipboard icon

Login Form

Registrati e accedi per dialogare con "Il mondo degli archivi"


Per registrarsi e autenticarsi è necessario accettare i cookies.