"Bruno Zevi e la didattica dell’architettura", giornate di studio

Bruno Zevi (Roma 1918 - Roma 2000), architetto, accademico, storico e critico d’architettura di fama internazionale, è stato uno dei protagonisti della cultura italiana del secondo Novecento. In occasione del centenario della sua nascita, il Dipartimento di storia disegno e restauro dell’architettura di Sapienza Università di Roma, Facoltà di architettura, ha organizzato due giornate di studio (8 e 9 novembre 2018) dedicate al tema Bruno Zevi e la didattica dell’architettura.

Il rosso e il nero. Scatti di un mondo industriale

Nel nostro presente, post e de-industrializzato, dove la fotografia non è più processo ma consumo istantaneo, la mostra GD Memoria e futuro, una storia per immagini prova a confrontarsi con la memoria della materialità di un mondo industriale catturato attraverso immagini su lastre fotografiche. Fino al 13 gennaio 2019 al MAST a Bologna.

Il codice Maimonide e i Norsa. Una mostra e una giornata di studi

Si è inaugurata a Roma il 22 ottobre 2018 presso la Sala Alessandrina del complesso borrominiano della Sapienza, sede dell’Archivio di Stato di Roma, la mostra Il codice Maimonide e i Norsa. Una famiglia ebraica nella Mantova dei Gonzaga. Banche, libri, quadri.

Protezione dati personali negli archivi Pubblicate le linee guida dello European Archives Group sull’applicazione del Regolamento europeo protezione dati personali #GDPR

Le nuove norme europee sulla protezione dati personali sono conciliabili con la conservazione archivistica? Oppure la severa normativa europea che intende proteggere i cittadini dalla crescente invadenza dei giganti del web avrà la conseguenza non voluta di svuotare gli archivi del futuro?

Lost in translation: Errori di traduzione nel Regolamento europeo protezione dati personali #GDPR

Come se non bastassero le difficoltà applicative che il Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali pone a tutti gli archivisti europei, gli archivisti italiani dovranno affrontarne una supplementare: la traduzione in italiano pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea presenta, infatti, un errore marchiano proprio in una frase chiave per quanto riguarda gli archivi.

Gli archivi di immagini filmiche tra passato e presente: le giornate del Cinema muto di Pordenone

Festival cinematografico che, sin dalla sua nascita avvenuta nel 1982, si concentra nell’arco di una settimana offrendo la possibilità di vedere un’infinità di rare copie d’archivio e determina la presenza nello stesso luogo e nello stesso periodo di molti – forse della maggior parte – tra i più qualificati esperti mondiali di storia del cinema – archivisti, storici, studiosi, collezionisti, critici, docenti universitari e semplici appassionati, le Giornate del Cinema muto di Pordenone hanno da sempre prestato una speciale attenzione al tema del restauro e della salvaguardia dei film, nonché all’incremento degli studi sul cinema “prima maniera”.

Un progetto

 flipboard icon

Login Form

Registrati e accedi per dialogare con "Il mondo degli archivi"


Per registrarsi e autenticarsi è necessario accettare i cookies.