Il Poltrona Frau Museum incontra “Archiviamenti Aperti” #IAW2019

Il Poltrona Frau Museum è uno spazio espositivo aziendale progettato da Michele De Lucchi e ospitato in una porzione dell’edificio industriale di Poltrona Frau a Tolentino, luogo dell’incontro tra la realtà produttiva e il mondo esterno.

1400 mq totali che custodiscono una collezione di materiali e di documenti originali, testimonianze della storia e dell’evoluzione dell’azienda dal 1912 ad oggi. Istituzione privata aperta al pubblico per custodire, comunicare e valorizzare le testimonianze dell’azienda, il Poltrona Frau Museum ha elaborato uno storytelling funzionale e coinvolgente, partendo da documenti storici, insieme a una selezione di prodotti originali di tutte le epoche del brand. L’archivio di Poltrona Frau prende vita nel 1962, da un’intuizione della famiglia Gabrielli-Brandi e di Franco Moschini, che trasferisce l’azienda da Torino nelle Marche, a Tolentino, loro città di provenienza.

Negli anni l’azienda ha raccolto materiali, per poi catalogare i documenti per tipologia (prodotti, progetti contract, campionari pelle e tessuti, marketing e comunicazione, ufficio tecnico, partecipazione a fiere italiane ed estere, bozzetti di campagne pubblicitarie, materiale pubblicitario, collaborazioni con altri marchi e documenti di Poltrona Frau Torino dal 1912 al 1950). Da archivio storico ad archivio contemporaneo, dal 2001 ad oggi l’archiviazione non è più solo cartacea, ma anche digitale, e l’attività di archiviazione è sempre contemporanea alla progettazione.

Il Poltrona Frau Museum, come da sua mission, ha l’obiettivo di divenire un punto di riferimento per lo studio e per la ricerca in ambito del design d’arredamento d’alta gamma, ed essere parte attiva nella divulgazione dell’evoluzione socio-culturale e dei progressi nella storia imprenditoriale ed industriale dell’azienda.

Per saperne di più

Poltronafrau

Per commentare effettua il login
  • Nessun commento trovato
Powered by Komento