Sorry we are closed, l’amministrazione archivistica USA durante il Government Shutdown

Lincoln Memorial 2013

Tra il 20 e 22 gennaio 2018 il governo federale degli Stati Uniti d’America ha eseguito la procedura del Government Shutdown, sospendendo di fatto buona parte delle sue attività, tutte quelle “non essenziali per la protezione della vita e della proprietà”, investendo anche quelle dell’amministrazione archivistica.

Il Government Shutdown, il blocco delle attività amministrative dell’esecutivo federale statunitense, è una particolare procedura del sistema politico americano legata all’attività del Congresso, che ogni anno deve varare la legge di finanziamento per l’attività governativa, annuale e ordinaria, a pena di sospenderne buona parte in caso contrario.

L’esito di un Governement Shutdown è la sospensione di buona parte delle attività dell’amministrazione federale, in particolare di tutte quelle considerata non essenziali per la protezione della vita e della proprietà, sospendendo il pagamento degli stipendi dei dipendenti e arrestando ogni attività che comprenda l’utilizzo dei fondi annuali. Il Government Shutdown non influisce, solitamente, con l’amministrazione delle forze armate, l’FBI, la polizia di frontiera e di dogana, e il personale di sicurezza degli aeroporti, e non genera una sospensione nel pagamento gli assegni dei sussidi sociali e per i veterani. Tutti gli altri dipartimenti dell’amministrazione federale vengono coinvolti e ciascuna agenzia valuta la sospensione di tutte le attività “non essenziali”.

Dal punto di vista archivistico il Government Shutdown investe in primo luogo l’attività dell’amministrazione archivistica statunitense, la National Archives and Record Administration (NARA), che vede la sospensione di tutte le attività aperte al pubblico, la chiusura delle sale studio e la drastica riduzione dell’attività di gestione documentale.
Un documento approvato nel dicembre 2017, il NARA 103, Operations in the absence of appropriations, raccoglie tutte le procedure e i protocolli che vengono applicati agli archivi federali durante il Government Shutdown: in primo luogo il personale attivo viene ridotto da quasi 3000 dipendenti a poco più di 1000, tutte le attività a contatto col pubblico vengono sospese e si interrompono gli aggiornamenti dei siti istituzionali e dei canali di comunicazione (pagine dei social network, blog, siti e banche dati) che, però, rimangono accessibili online.

GOV SHUTDOWN

In particolare, si legge sul documento, NARA will retain the minimum number of appropriated employees and contract services necessary to protect Government property in NARA’s custody and control. NARA occupies 43 facilities nationwide, including 17 facilities that NARA owns and operates. As of September 30, 2017, NARA facilities housed 31.2 million cubic feet of archival and temporary records in traditional formats, an additional 795 terabytes of electronic records, and over 700,000 artifacts.

Le Presidential Libraries, che conservano buona parte della documentazione legata ai mandati dei presidenti, vengono chiuse a meno che non abbiano attive convenzioni o contratti con privati che si curano di mantenerle aperte.

Per quando riguarda la documentazione storica rimane attivo solo il programma Emergency Reference Service che con un numero limitato di personale garantisce l’accesso agli archivi per quanto concerne the capability to provide excepted reference services in support of carrying out the Constitutional duties of the Congress and the President (e.g., the National Defense, the conduct of foreign affairs), law enforcement activities, health and safety of life or property of the Government, response to natural or man-made disasters, or similar necessary implications of supporting continuing Federal activities.

Per quanto riguarda, invece, il Federal Records Centers Program, l’attività che riguarda la gestione documentale e la custodia degli archivi correnti delle agenzie federali, essa non viene coinvolta nel Government Shutdown sia per la sua funzione, essenziale per la vita dell’apparato amministrativo, che per la sua modalità di finanziamento, che esula dagli stanziamenti annuali del Congresso.

Una volta che il Government Shutdown si è concluso (il periodo di sospensione più lungo è stato di 21 giorni durante la presidenza di Bill Clinton tra il 15 dicembre 1995 e il 6 gennaio 1996) l’attività dell’amministrazione riprende con il richiamo iniziale del personale minimo per riattivare tutte le procedure interne entro le 12.00 del giorno successivo alla fine dello shutdown.

Per saperne di più

Shutdown of the Federal Government: Causes, Processes, and Effects
Le linee guida dell’amministrazione archivistica USA

Per commentare effettua il login
  • Nessun commento trovato
Powered by Komento