Le fonti archivistiche: lo scarto

Nell’ambito delle iniziative legate alla formazione e all’aggiornamento professionale, l’Associazione nazionale archivistica italiana organizza a Roma, dal 26 al 27 giugno 2017, un corso di archivistica generale dedicato allo scarto dei documenti d’archivio, attività di fondamentale rilievo per la corretta conservazione delle fonti destinate alla libera consultazione e all’uso pubblico.

Lo scarto è l'operazione con cui vengono eliminati i documenti che hanno esaurito la loro validità giuridica o amministrativa e che, allo stesso tempo, non sono considerati di rilevanza storica tale da renderne opportuna la conservazione illimitata. Nell’ambito del più generale piano di riorganizzazione di un archivio è fondamentale saper individuare i documenti realmente significativi, ovvero gli strumenti oggettivi, imparziali e completi per la comprensione storica dell’attività istituzionale dell’Ente produttore.

La selezione critica delle documentazione, sia essa cartacea o digitale, deve quindi basarsi su criteri che tengano conto della normativa, delle esigenze amministrative e della valutazione storico-archivistica.

LE FONTI ARCHIVISTICHE LO SCARTO

Corso di formazione

26 – 27 giugno 2017

BNCR – Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, Viale Castro Pretorio, 105

Termine per le iscrizioni 16 giugno 2017

Scarica il programma del corso (pdf)

Scarica la scheda di iscrizione (pdf)

Per commentare effettua il login
  • Nessun commento trovato

Un progetto

 

Login Form

Registrati e accedi per dialogare con "Il mondo degli archivi"


Per registrarsi e autenticarsi è necessario accettare i cookies.