MetaFAD: per la valorizzazione del patrimonio

Giovedì 30 marzo 2017, a Roma, presso la sala Spadolini del Collegio Romano (via del Collegio Romano 27), con inizio alle ore 10, si tiene la presentazione di Metafad. Sistema di gestione integrata dei beni culturali, a cura dell'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche (ICCU), l'Istituto Centrale per gli Archivi (ICAR), l'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD) e il Polo digitale degli istituti culturali di Napoli.

Nel pomeriggio della stessa giornata, a partire dalle 14.30, si tiene un workshop tecnico presso l'Istituto Centrale per i Beni Sonori (ICBSA), in via Michelangelo Caetani 22.   
MetaFAD è una piattaforma open-source per la descrizione integrata del patrimonio digitalizzato di alcuni importanti istituti culturali napoletani: l’Istituto Italiano per gli Studi Storici, il Pio Monte della Misericordia, la Società Napoletana di Storia Patria, la Fondazione Biblioteca Benedetto Croce, la Cappella del Tesoro di San Gennaro. Nel 2013, questi istituti decidono di destinare ad un progetto condiviso i fondi europei assegnati a ciascuno di essi dalla Regione Campania per creare un ambiente software unico in grado di supportare i complessi processi di lavoro legati alla valorizzazione del patrimonio culturale che custodiscono.
La collaborazione si estende negli anni successivi ai tre Istituti Centrali del MIBACT e si concretizza nella creazione della piattaforma MetaFAD per la catalogazione, la digitalizzazione e la fruizione di beni librari, archivistici e museali. 
Metafad è rilasciato con licenza MIT, disponibile da aprile del 2017. 
 
Per saperne di più 
Il programma completo della giornata (pdf, 1 MB)
Per partecipare alla presentazione presso il Collegio Romano è necessario iscriversi qui 
Per partecipare al workshop presso Palazzo Mattei è necessario iscriversi qui 
Per commentare effettua il login
  • Nessun commento trovato

Un progetto